Ciclo mestruale irregolare

Ciclo mestruale irregolare: cause e rimedi

Categoria:

CICLO MESTRUALE IRREGOLARE: LE CAUSE ED I POSSIBILI RIMEDI

Un ciclo mestruale irregolare è determinato da squilibri di natura ormonale e molto spesso può essere considerato uno degli indicatori della salute di una donna.

Sicuramente nella vita di ogni donna possono presentarsi dei casi di ciclo mestruale irregolare, ma non tutti determinano una situazione di allarmismo.

La regolarità del ciclo mestruale dunque può essere valutata oggettivamente attraverso tre parametri: Ritmo, Quantità e Durata.

Il Ritmo è l’intervallo di tempo che intercorre tra una mestruazione e l’altra e può essere calcolato contando i giorni compresi tra il primo giorno di una mestruazione ed il primo giorno della mestruazione successiva.

L’intervallo ha una durata media di 28 giorni ma può presentare oscillazioni che rientrano nei range di normalità dai 25 ai 35 giorni.

In relazione alla variabile del ritmo mestruale, vi sono tre casi in cui si è in presenza di un ciclo mestruale irregolare: nel caso in cui si superino i 35 giorni di distacco si parla di oligomenorrea, se invece l’intervallo di tempo tra i due cicli mestruali sia inferiore a 25 giorni si parlerà di polimenorrea.

Quando invece il ciclo mestruale è assente per almeno 3 mesi consecutivi si rientra nella condizione di amenorrea.

La Quantità viene misurata dalle perdite mestruali; queste normalmente oscillano tra 35- 80 ml di sangue.

Nei casi in cui la quantità è superiore a 80 ml si parla di ipermenorrea, mentre sotto i 35 ml si parlerà di ipomenorrea.

La Durata indica per quanto tempo si manifesta la mestruazione, solitamente dai 3 ai 7 giorni.
Se i cicli mestruali hanno una durata che va oltre gli 8 giorni si tratterà di ciclo mestruale irregolare ed in particolare di menometrorragia.

Vi è poi la condizione di metrorragia, una perdita ematica abbondante, e lo spotting, una perdita poco consistente che si presentano inaspettatamente fuori dal periodo mestruale.

Le cause che portano ad un ciclo mestruale irregolare sono molteplici, per lo più di natura organica, oltre a variazioni brusche del peso corporeo, attività sportiva, uso di farmaci e determinano uno squilibrio ormonale che causa il sintomo.

È da tenere presente che le alterazioni del ciclo mestruale non sono sempre indice di un malfunzionamento dell’organismo.

Ma è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia e, in presenza di ciclo mestruale irregolare frequente, è utile fare una visita ginecologica per identificare l’eventuale causa patologica.

Parlando con lo specialista si potrà discutere dei possibili rimedi, che sono generalmente di natura farmacologica (soprattutto ormonale) e chirurgica.

Naturalmente esistono anche rimedi non farmacologici e naturali per limitare il ciclo mestruale irregolare, ma anche in questo caso è utile rivolgersi ad uno specialista del settore per avere informazioni corrette.

Dott.ssa Francesca Canegallo

Ginecologa presso AIED Genova

 

Lybera è la prima coppetta igienica prodotta in Italia che ti aiuta a vivere più serenamente i giorni del ciclo.

Scopri di più

Tag: , , ,